uomini contro la violenza sulle donne

La Gardenia di AISM 2014

Autore: data pubblicazione: 05 Marzo 2014

L'8 e il 9 marzo, in 3000 piazze italiane, dona la gardenia di AISM: aiuterai la ricerca sulla sclerosi multipla. Dal 24 febbraio al 16 marzo dona 2 euro alla ricerca al 45509.

E dal 10 al 16 marzo “RAI per AISM”: una settimana di informazione e di raccolta fondi

La sclerosi multipla è donna. Colpisce le donne due volte più degli uomini. Per sensibilizzare su questa malattia cronica, imprevedibile, spesso progressivamente invalidante e prevalentemente femminile, per la quale ancora non esiste una cura risolutiva, nei giorni 8 e 9 marzo, in occasione della Festa della Donna, la Gardenia di AISM torna in 3.000 piazze. Ma l’evento non finisce qui. La RAI, dal 10 al 16 marzo, dedicherà una settimana all’informazione, alla sensibilizzazione e alla raccolta fondi.

Posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio di Pubblicità Progresso “DON(n)A la Gardenia di AISM” è la nuova campagna promossa dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla con la sua Fondazione (FISM) a sostegno della ricerca scientifica sulla sclerosi multipla.
Anche quest’anno 10.000 volontari saranno impegnati in 3000 piazze ad offrire una pianta di Gardenia a fronte di un contributo minimo associativo di 15 euro.
La Gardenia di AISM ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento dei progetti di ricerca e al potenziamento di servizi per le persone colpite da SM, in particolare per le donne a cui questa manifestazione è dedicata.
E dal 24 febbraio al 16 marzo si può donare per la ricerca 2 euro con sms al 45509. Il ricavato dell’sms solidale verrà destinato a un progetto di ricerca scientifica mirato a trovare trattamenti per le forme progressive. Le forme più gravi di sclerosi multipla ad oggi orfane di terapie. Una forma che colpisce almeno 25 mila persone in tutta Italia e un milione nel mondo.

I fondi raccolti con Gardenia 2014 saranno impiegati in progetti di ricerca finalizzati a trovare la causa e la cura risolutiva per la sclerosi multipla. Oggi, infatti, grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica ci sono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità di vita per le persone con SM. Inoltre i fondi andranno anche in progetti mirati per le donne , i giovani e le famiglie al fine di rispondere a quesiti e problemi che si presentano nella vita quotidiana, sociale e lavorativa di chi convive con la sclerosi multipla. Da poco sono partiti due servizi nell’ambito di Maternità ed SM. Sono tuttoparladite@aism.it e Decidere la maternità. Il primo è un’iniziativa per le donne con SM resa possibile grazie ad altre donne che hanno già vissuto e vivono in prima persona i dubbi e le paure che si incontrano nel momento in cui una donna con SM decide di avere un bambino. Decidere la maternità è un manuale pensato per aiutare a prendere una decisione consapevole sulla maternità, trovando tutte le informazioni sulla gravidanza e la genitorialità. Grazie alla sua struttura che alterna informazione, glossario, testimonianze ed “esercizi”, il libretto ha lo scopo di accompagnare le donne con SM nella scelta di diventare mamme.
Testimonial dell’iniziativa “Gardenia di AISM” è Gaia Tortora vicina già da anni all’Associazione e al suo fianco Antonella Ferrari, da sempre madrina AISM. Tutte e due fanno parte del progetto DonneOltre: un gruppo di donne che hanno voluto mettersi a disposizione di AISM ciascuna nel proprio ambito di riferimento professionale e personale per farsi promotrici di azioni e occasioni per sensibilizzare, diffondere la conoscenza della malattia, raccogliere fondi, sostenere i diritti di tutte le donne e di tutte le persone colpite da sclerosi multipla.
AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, è l’unica organizzazione italiana che interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla: da 45 anni è attiva sul territorio con più di 160 sezioni e gruppi operativi in cui operano più di 10.000 volontari. E’ impegnata a diffondere una corretta informazione sulla sclerosi multipla, a sensibilizzare l’opinione pubblica, a erogare servizi adeguati, anche là dove il servizio pubblico non arriva. L’Associazione dialoga con le Istituzioni per affermare il diritto delle persone con SM alla piena inclusione sociale, alla salute, al lavoro, oltre ogni discriminazione.
Tramite la sua Fondazione (FISM), AISM determina le priorità e le strategie della ricerca a livello nazionale e internazionale, indirizzando, promuovendo e finanziando la ricerca scientifica di eccellenza sulla SM. AISM è impegnata in tutti i campi di maggior importanza per trovare la causa e la cura risolutiva della SM e per consentire, oggi, una migliore qualità di vita delle persone con sclerosi multipla.


Oltre ai volontari AISM nelle piazze saranno presenti volontari dell’’Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, Associazione Nazionale del Fante, Unione Nazionale Sottouffciali Italiani, Segretariato Italiano Giovani Medici, Istituto Nazionale del Nastro Azzurro, Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, i Volontari della Protezione Civile e l’Associazione Nazionale Bersaglieri.

L’Italia è un paese ad alto ‘rischio’ di SM

  • 1 diagnosi ogni 4 ore
  • 70.000 persone con SM in Italia, 2,3 milioni nel mondo
  • tra i 20 e i 40 anni la fascia d’esordio
  • 2.000 nuovi casi nuovi all’anno, con una netta prevalenza a donne e giovani
  • 4 per 100.000 abitanti la sua incidenza
  • 2,7 miliardi di euro il costo totale della SM in Italia

Il numero 45509 sarà attivo dal 24 febbraio al 16 marzo. Le compagnie che hanno aderito:
2 euro da cellulare privato: TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca.
2 euro: ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TeleTu e TWT
2/5 euro ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.