uomini contro la violenza sulle donne

1.1 Una scelta ponderata, ma senza pregiudizi

Autore: data pubblicazione: 02 Febbraio 2008

Concludendo: la scelta del colore in un sito web non è casuale e deve essere fatta accuratamente, pensando al messaggio che si vuole veicolare, all'immagine aziendale (o personale) che si vuole comunicare, alle emozioni che si vogliono evocare, al tipo di pubblico con il quale si vuole entrare in contatto, e sempre mantenendo un buon contrasto fra testi e sfondi per garantire una facile lettura.

Attenzione, infine, a non cadere negli stereotipi. Ogni regola ha le sue eccezioni. E non è detto che tutti i siti femminili debbano essere rosa o fuxia!

Colore

"le parole faticano a descrivere il colore come mezzo di comunicazione della pittura. [...] Il colore, come la musica, si serve di una scorciatoia per raggiungere i nostri sensi e suscitare le nostre emozioni. L a Chiesa lo comprese bene nel Medioevo, e così pure i più grandi pittori, nonché i propagandisti, i pubblicitari e i designer. Non fa meraviglia che filosofi e linguisti amino tanto discutere del colore; esso li tenta, li stuzzica e li sfugge proprio nel momento in cui promette meraviglie e segreti nascosti.
Ebbene, come si comincia a imparare questo linguaggio? Sono abbastanza sicuro che non c'è un'unica risposta. Io l'ho avvicinato tramite la sostanza del colore
[...] Alla fin fine, il linguaggio del colore consiste nell'imparare a vedere."

Philp Ball, Colore, una biografia, Rizzoli 2002 - pp. 7-8