uomini contro la violenza sulle donne

3.1 La retta (via) e la signorina tutte curve

Autore: data pubblicazione: 23 Febbraio 2008

Ci sono poi delle grandi categorie di segni: la curva e il cerchio e la linea retta e il quadrato; di questi si fa largo uso nella progettazione sia di loghi sia dell'aspetto generale della pagina web. Si tratta di scelte casuali? No, almeno non dovrebbe essere così se il progettista è un professionista.
La linea retta, il quadrato o il rettangolo danno un senso di ordine, di regolarità, di chiarezza, di certezze (non a caso si dice "una mente quadrata" per indicare una persona molto razionale).
Le curve, i cerchi, le forme rotonde in genere danno un senso di apertura, di movimento, di evoluzione, di trasformazione e sono, inoltre, simbolo di femminilità e maternità.

Una curva fortunata: lo swoosh

In mancanza di una terminologia precisa, in inglese lo chiamano così: swoosh, parola di origine probabilmente onomatopeica. Ma di che si tratta? È quella curva vagamente ellissoidale, che ricorda l'orbita dei pianeti o il movimento degli elettroni intorno al nucleo, che è presente in molteplici varianti in una enorme quantità di loghi e marchi aziendali.
Una giovane analista di una web company, Alice Matsumoto, ormai qualche anno fa, ha notato questa spaventosa mancanza di originalità e ha messo sul suo sito qualche esempio di logo che utilizza questo segno, commentando: "Se vedo in giro ancora un altro 'swoosh logo' urlo!". In poche settimane è stata letteralmente sommersa da una valanga di e-mail, con esempio di 'swoosh logo' da tutto il mondo. Sul suo sito è possibile vederne la raccolta, divisa in categorie (swoosh singoli, a coppia, con frecce, con pianeti).
Ma come mai ha avuto tanto successo questo segno? Forse perché ricorda il movimento dei pianeti, la coda di una cometa, ma anche la struttura dell'atomo. Comunica movimento, apertura, modernità. Ma, soprattutto, è un segno irregolare, che potrebbe essere disegnato a mano: una sottolineatura tracciata col gesso sulla lavagna, sulla carta con un pennarello, un segno che richiama un gesto. Forse sono questi due aspetti (l'enfasi e la manualità) che ne hanno decretato il successo. È, in ogni caso, una moda che, come tutte le mode, passerà.