uomini contro la violenza sulle donne

3. La comunicazione in diretta

Autore: data pubblicazione: 24 Febbraio 2008

3.1 Chat

Per chat si intende qualunque forma di "chiacchierata" telematica (to chat, in inglese, significa appunto chiacchierare). Si può chattare tramite computer, e anche con gli alcuni modelli di telefoni cellulari.

Attenzione: il termine chat-line indica invece una linea telefonica pubblica, generalmente a pagamento, per esempio una chat-line erotica.

3.2 ICQ

Acronimo basato sulla pronuncia anglofona della frase "I seek You" (ti cerco).
Sistema molto diffuso di comunicazione in cui ogni utente è identificato da un numero, un nick e un profilo. Grazie alla funzione rubrica, si viene avvisati ogni volta che un utente presente nella lista di amici è on line. In USA si sta diffondendo come strumento di lavoro e anche in Italia, fra i lavoratori dell'ICT, è considerato un recapito e inserito nella firma insieme al numero del cellulare (o al suo posto).

3.3 Instant messanger

I più noti sono quelli di MSN o di Yahoo. Servono a comunicare in tempo reale in una piccola finestra, che avvisa anche della presenza on line degli amici segnalati sulla lista. Si possono personalizzare con notizie di vario tipo e con sfondi colorati e tanti tipi di faccine nelle chat. È prevista anche la chat vocale (bisogna disporre di microfono e casse).

Ai tradizionali messanger, che si sono evoluti permettendo videoconferenze, scambi di file e altre funzionalità, si è aggiunto Skype, un sistema innovativo che, fra le altre cose, permette anche di telefonare a numerazioni di rete fissa o cellulare in tutto il mondo.

3.4 IRC (Internet Relay Chat)

Sistema di comunicazione testuale fra uno o più utenti. È fra i più antichi usati in Internet, prevede la possibilità di chattare in canali tematici, che vengono creati dagli stessi utenti (e "sopravvivono" sino a quando c'è almeno un utente nel canale): possono essere pubblici, a password o a numero chiuso; è anche possibile fare conversazioni private "a invito" fra due o più utenti, e scambiare file.
Frequenti gli attacchi a base di nuke (pacchetti di dati inviati a un utente al solo scopo di fargli cadere la linea), perpetrati dai cosiddetti "IRC warriors".

3.5 MUD (Multiple User Dungeon) e MOO (MUD Object-Oriented)

Usato per giochi di ruolo e simulazioni didattiche, è un mondo virtuale esclusivamente testuale in cui più utenti interagiscono tra loro. Ogni utente interpreta un personaggio cooperando in tempo reale con i personaggi scelti dagli altri utenti, muovendosi all'interno di mondi sì virtuali, ma creati esclusivamente attraverso la scrittura.
Il primo MUD (MUD1) fu creato alla fine degli anni Settanta; col tempo, il concetto di MUD si è evoluto e diversificato, fino a disperdersi in una miriade di sistemi "cugini" dalle caratteristiche più diverse. Uno di questi è il MOO.

3.6 Web chat

Sono le chat che si svolgono su un sito web; molti sono i portali e i siti che offrono questa opportunità agli utenti. A volte è necessario registrarsi, a volte basta inserire un nome che identificherà l'utente nella chat.