uomini contro la violenza sulle donne

Immagini royalty free: domande e risposte

Autore: data pubblicazione: 15 Marzo 2008

Spesso si parla di immagini Royalty free, ma non sempre è chiaro cosa questa espressione significhi in concreto. Qui pubblichiamo delle richieste di chiarimenti giunte alla nostra redazione, pensando che possano essere di interesse generale.

Immagini d'arte Royalty free

Domanda: Salve, mi interessava sapere se è possibile acquistare presso di voi delle immagini Royalty free di opere d'arte, quadri dipinti ecc., ad alta risoluzione (oltre 3000 x 2000 pixel), ed eventualmente le modalità ed i prezzi per l'acquisto. Cordiali saluti
Luca

Risposta: Caro Luca,
Immaginaria non è un sito commerciale e pertanto noi non vendiamo nulla; puoi rivolgerti alle agenzie segnalate su Immaginaria nelle sezioni:

  • agenzie fotografiche;
  • archivi d'arte;
  • archivi di immagini.

Ti preannuncio, però, che è difficile trovare immagini di opere d'arte Royalty free (i diritti in ballo in quel caso riguardano: l'artista o gli eredi - se deceduto da meno di 70 anni -; il museo o il collezionista che possiede l'opera; il fotografo che ha ripreso il quadro; l'agenzia che ti vende l'immagine). Le agenzie che vendono immagini Royalty free in genere acquistano i diritti perenni solo dai fotografi o da disegnatori che creano apposta clip art e disegni da catalogo.

Ho comprato dei CD con immagini Royalty free: posso considerarle mie?

Domanda: Mi diletto di fotografia da tanti anni, negli ultimi 3 anni collaboro con una rivista on line.
Vengo al sodo. Sto acquistando un po' di CD rom contenenti immagini Royalty free. Vorrei sapere: se acquisto un CD contenente immagini Royalty free posso pubblicare le foto in esso contenute dove voglio senza dover pagare nessun diritto in più?
Io di tutti i CD posseggo l'originale, ma non tutti i CD (ad esempio le collezioni di Corel) hanno all'interno una licenza da firmare e spedire.
Come mi devo comportare?
Io con il mio archivio posso andare ad esempio da un'altra testata e chiedere se sono interessati a pubblicare le mie foto? Ma sono in realtà mie? Come mi posso far pagare, posso farmi pagare per ogni singola foto che pubblicano oppure devo farmi pagare a forfait come collaboratore?
In caso non possiate rispondermi, sapete a che "organo" posso inviare la mia domanda?
Grazie ancora
F.

Risposta: Caro F.,
non so se ho capito bene il tuo problema...
Quando si acquistano delle immagini si possono acquistare:
- o i diritti di riproduzione per un dato utilizzo (specificato nel contratto)
- oppure i diritti di riproduzione "perenni"; naturalmente, la natura della cessione dei diritti deve risultare dal contratto.
Royalty free e stock images sono termini che vengono usati convenzionalmente per indicare un tipo di foto; non ci sono leggi scritte che regolano l'uso dei termini. Ciò che fa fede è quello che è scritto nel contratto d'acquisto (anche la semplice fattura).
In ogni caso, si parla di diritti di riproduzione (non di diritti d'autore) e tali diritti non sono cedibili a terzi (questo in genere viene specificato nel contratto, ma è comunque sottinteso se si parla di diritti di riproduzione).
Diverso è il caso dell'agenzia che acquista la foto dal fotografo, acquisendone tutti i diritti commerciali. Ma, anche questo, è ben specificato nel contratto di cessione diritti.
Quindi non mi sembra possibile che tu possa vendere a terzi delle foto acquistate su CD. A che diritto? Non sono immagini/foto da te realizzate. Se tu fossi un grafico che realizza una copertina o una pubblicità o un sito web, potresti liberamente utilizzare le immagini Royalty free da te acquistate e vendere al cliente l'intero prodotto, non la foto nuda e cruda.

Altro caso è poi quello dell'acquisto di immagini senza alcuna specifica. Che si tratti di immagini digitalizzate su un CD, di cartoline o di diapositive vendute in luoghi turistici, l'acquisto non comporta automaticamente l'autorizzazione a riprodurre. Anzi, generalmente c'è un'indicazione di copyright e una frase che vieta la riproduzione.

Per ulteriori approfondimenti puoi guardare sul sito Diritto d'autore (la parte sulla fotografia ), oppure sul sito di Tau visual, un'associazione di fotografi professionisti, segnalato anche su Immaginaria.

Immagini e diritti

Per approfondire l'argomento, sono utili le pagine sulla fotografia del sito Diritto d'autore e quelle dell'Associazione Tau visual.

Ma allora cosa ci faccio?

Domanda: Ti ringrazio per la tempestività delle tue risposte, ti assicuro che non capita spesso!
Seguendo il tuo consiglio mi rivolgerò al sito di Tau visual, nel frattempo vorrei provare a precisare meglio la mia situazione. Ti allego quindi la lettera che invierò al suddetto sito. La puoi leggere? È più chiaro il tutto? Tu che ne pensi? Mi avevi frainteso oppure per te non posso proprio far niente con questi benedetti CD Royalty free?
Ciao e Grazie ancora
F.

Risposta:Caro F.,
nella tua lettera scrivi:

Per ampliare il mio archivio fotografico (che finora era formato unicamente da foto da me scattate), vorrei acquistare dei CD-rom contenenti immagini Royalty free. Ciò che volevo chiedere è se posso pubblicare sulla rivista per la quale lavoro assieme alle mie fotografie anche quelle da me acquisite e contenute sui CD-rom Royalty free.

NO. Se la tua collaborazione è in qualità di fotografo puoi pubblicare solo foto TUE (cioè scattate da te).
Per ampliare il tuo archivio fotografico hai solo una strada: scattare altre foto.

Visto che sulla rivista è espressamente citato 'fotografie di F. XXX' (è il mio nome), i CD-rom contenenti immagini royalty free posso acquistarli a mio nome, cossicché siano miei i diritti di riproduzione (non certo d'autore) e quindi pubblicarli anche su altre riviste per le quali deciderò in futuro di lavorare?

NO, per diritto di riproduzione si intende la stampa (o la pubblicazione sul web), diritto che quindi viene ceduto all'editore anche quando quest'ultimo acquista le foto direttamente dal fotografo. Generalmente è ben specificato nel contratto che i diritti di riproduzione non sono cedibili a terzi.

Provo a spiegarmi meglio:
L'editore di una rivista rivista (cartacea oppure on line) compra foto Royalty free e le pubblica. Anche su ogni numero, o su più riviste, o anche sulle magliette promozionali, se crede. Ne ha acquisito i diritti di riproduzione, ma non per questo le foto le ha fatte lui, e non per questo può cedere questi diritti a terzi: cioè, non può andare da un altro editore e vendergli quelle foto. OK?
Tu in quanto fotografo non hai nessun interesse "economico" a comprare foto di altri. Scusa se sono brutale, ma quello che vorresti fare è disonesto, illegale oltre che contrario alla deontologia professionale.
Utilizzare a fini commerciali foto altrui senza aver chiesto debita autorizzazione e/o firmare a tuo nome foto di altri può costarti molto caro: una citazione in causa per violazione del diritto d'autore che si può facilmente concludere con penali molto salate!

Se ciò che ho sopra descritto non fosse possibile che strada mi consigliate di seguire?

Carica la macchina fotografica, esci per la strada, e scatta foto: generalmente, è questo che fanno i fotografi!

chi li acquista (anche a prezzo oneroso) che ci può fare con questi cd?

Mi sembra di averlo già spiegato su Immaginaria, ma provo a spiegarmi meglio:
Hai presente tutte le foto che vedi nei manifesti pubblicitari? Sulle riviste? Sulle pubblicità cartacee? Sulle copertine dei libri, dei cd? Nelle enciclopedie? Nei manuali? Nei libri in genere? Sui siti commerciali? Sulle magliette? Sui calendari?
L'agenzia pubblicitaria, il grafico, il web designer, l'editore, tutti coloro che usano quelle foto per i loro "prodotti", per il loro lavoro, quelle foto le devono pagare (esattamente come fa la rivista con te). Hanno varie possibilità: chiedere a un fotografo di scattare le foto che vogliono, oppure acquistarle già pronte. Quindi, la risposta alla tua domanda (cosa ci si fa con questi cd?) è: si possono usare in un sito web, oppure per illustrare un libro, o una pubblicità, o per stamparle sulle magliette e venderle, o ci si può fare un calendario e venderlo.