uomini contro la violenza sulle donne

Unitamente in due

Autore: Filippo Lotti data pubblicazione: 13 Marzo 2018
Quando:
da Sabato, 17 Marzo, 2018 - 17:30 a Martedì, 1 Maggio, 2018 - 19:00
Pinocchio e la fatina
Dove:
San Donato in Poggio, Tavarnelle Val di Pesa (FI)

Si inaugura sabato 17 marzo, alle ore 17.30, a Palazzo Malaspina di San Donato in Poggio (Tavarnelle Val di Pesa, Firenze) la mostra personale di pittura di Mario Madiai dal titolo “Unitamente in due”, promossa dall’Unione Comunale del Chianti Fiorentino e organizzata da FuoriLuogo con la curatela di Filippo Lotti.

“Come molti degli artisti informati alla pittura di area labronica – scrive il critico d’arte Nicola Nuti –, Mario Madiai (che è nato a Siena, nel 1944, ma ha studiato a Lucca e vive tra la campagna pisana e la “sua” Livorno) utilizza i temi tradizionali del paesaggio o della natura morta per approfondire un linguaggio individuale. Attraverso elementi noti, l’artista ha cercato la raffigurazione del meno noto. La pagina di Madiai, a volte nitida e squillante di luce, oppure ammantata di lievi umbratilità, rappresenta, in ogni caso, lo stesso soggetto: l’emozione dello sguardo di fronte alle immagini, o alla memoria delle immagini”.

In esposizione circa 40 opere che ripercorrono il percorso artistico di Madiai. Una mostra dal taglio quasi antologico con un viaggio nel mondo pittorico dell’artista labronico; infatti sono molti i soggetti e i temi indagati presenti in mostra: da Pinocchio (compresi le elaborazioni sul tema con “La cena di Pinocchio”), alle famose rose, passando per i “tavoli ricordati” e “le foglie e l’acqua” fino ad arrivare agli ultimi dipinti fatti a quattro mani, presentati recentemente in una mostra a Capo Verde.

“Il viaggio pittorico di Mario Madiai – dice il critico Riccardo Ferrucci – è una delle più significative avventure compiute negli ultimi anni da un’artista toscano che, attraverso forme e stili diversi, è sempre riuscito a dare continuità e poesia al suo lavoro. È uno dei protagonisti della pittura italiana contemporanea, sempre in bilico tra realismo e informale, tra riproduzione della realtà e fughe nel fantastico”.

L’inaugurazione sarà ripresa da Toscana Tv per la trasmissione “Incontri con l’Arte”, il programma ideato e condotto da Fabrizio Borghini.

L’esposizione resterà aperta ai visitatori, ad ingresso libero, fino al 1° Maggio.  

Orario di apertura: Fino al 31 marzo: venerdì, sabato e domenica 16/19; Dal 2 aprile: lunedì, martedì, giovedì, venerdì e domenica 16/19; sabato 10/13 - 16/19. Mercoledì chiuso. Domenica 1 aprile: chiuso. Lunedì 2 aprile, mercoledì 25 aprile e martedì 1 maggio: aperto.

Per info: 055 8077832, info@unionechiantifiorentino.it

Link: Indirizzo:
Via del Giglio 47
San Donato in Poggio FI
Italia