uomini contro la violenza sulle donne

traduzioni

Altri falsi amici dell'itanglese

Autore: Daniela Dell'Aquila data pubblicazione: 20 Marzo 2011

Giornalisti e politici sembrano non vergognarsi di improvvisare errate traduzioni di parole inglesi, usando parole italiane che significano tutt'altro, e dimostrando così una certa incompetenza linguistica.

E così, il "digital divide" diviene il dividendo digitale (sarei curiosa di conoscere gli azionisti...), mentre gli "assets" diventano gli assetti (magari strategici?).

Saper parlare e saper pensare

Autore: Daniela Dell'Aquila data pubblicazione: 22 Agosto 2008

"Chi parla male pensa male", dice Nanni Moretti in un suo film. "Sapere è potere", scriveva Gramsci. Ma un popolo con poche competenze linguistiche, cioè che non sa leggere e comprendere frasi complesse, fa molto comodo al potere. Molto.

L'altro giorno ho sentito in TV un commento di un giornalista sportivo, riferito a un'atleta che ha vinto una gara alle Olimpiadi: "È molto 'confident', come dicono gli americani".

L'italiano maccheronico

Autore: Daniela Dell'Aquila data pubblicazione: 15 Marzo 2008

Ovvero l'italiano (sbagliato) tradotto (grossolanamente) dall'inglese. O vogliamo chiamarlo "itanglese"?

Mi capita, sempre più spesso, di leggere frasi a prima vista piuttosto originali. La mia prima reazione è quella di stupore, poi (oramai ho capito il trucco) traduco in inglese maccheronico, ritraduco in italiano (questa volta in maniera corretta), ed ecco che ho la soluzione!