uomini contro la violenza sulle donne

4. Attenzione ai diritti!

Autore: data pubblicazione: 15 Marzo 2008

Le immagini che si trovano in Rete, esattamente come quelle che si trovano stampate nei libri o sulle cartoline, sono coperte da copyright; questo significa che esse non possono essere riprodotte senza autorizzazione (e, spesso, senza il pagamento dei diritti di riproduzione).
Un'immagine fotografica è proprietà di chi l'ha scattata (o dell'agenzia che ne ha acquisito i diritti): questo vale indipendentemente dal soggetto fotografato.
Un'opera d'arte grafica è, ovviamente, proprietà dell'autore.
Quindi, benché si possa con facilità scaricare sul proprio computer qualsiasi immagine trovata in Rete, questo non ci consente di usarle liberamente dal momento che non ne siamo i proprietari (anche quando non esplicitamente dichiarato, è buona norma chiedere il permesso di riproduzione, anche se si tratta delle foto delle vacanze trovate su un sito amatoriale).

Arte e diritti

Una riproduzione di un'opera d'arte è soggetta, inoltre, all'autorizzazione da parte del museo in cui è conservata, o del collezionista privato / galleria d'arte che la possiede. Se si tratta di un artista contemporaneo, i diritti sono generalmente gestiti dalla SIAE.

Costi e diritti: Royalty free e stock photographies

Nei cataloghi on line di banche di immagini e agenzie fotografiche si trovano spesso queste definizioni: cosa indicano?
Le stock photographies sono immagini il cui prezzo varia a seconda dell'uso (illustrazione interna di un volume a bassa tiratura, copertina di libro ad alta tiratura, pubblicità, ecc.) e del formato di riproduzione, e di cui viene appunto ceduto (e acquistato) un diritto d'uso: è come se l'immagine venisse "noleggiata" per un determinato progetto.
Acquistando un'immagine (o, più spesso, un CD rom di immagini) royalty free si acquisiscono invece definitivamente tutti i diritti di riproduzione relativi: oggi per la copertina di un libro, domani per quella di un CD, senza limitazioni. I prezzi variano a seconda delle dimensioni e della risoluzione delle immagini.

Aggiornamento

Nel dicembre 2011 è stata approvata una modifica alla Legge italiana sul diritto d’autore (633/1941), che prevede l’introduzione del comma 1 bis all’articolo 70.

La nuova norma recita:

"È consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro."